.
21-22 OTTOBRE 2017
INTERLAGHI LASER

.



.

Testa a testa avvincenti nella seconda edizione della regata organizzata dal CVT di Valmadrera

Riccardo Urbani, dell’Orza Minore di Dervio, ha vinto la seconda edizione del Trofeo CVT, il premio messo in palio dal Circolo Velico Tivano di Valmadrera nel corso dell’Interlaghina Laser 2017, una delle due regate che quest’anno fanno da corolla all’Interlaghi, la principale competizione velica del Lario. La seconda edizione dell’Interlaghina Laser 2017, si è svolta sabato 21 e domenica 22 ottobre, organizzata dal Circolo Velico Tivano di Valmadrera in concomitanza (e contigua nello specchio di lago al largo del Moregallo) dell’Interlaghina Optimist, arrivata alla quinta edizione. 25 le imbarcazioni al via e quattro le prove previste nelle due giornate di gara. Una partecipazione in crescita rispetto allo scorso anno in tutte e tre le sottoclassi in cui è suddivisa la classe Laser: Radial, Standard e 4.7 e lotta fino all’ultima boa per il primato. Condizioni meteo regolari sabato pomeriggio, con vento intorno ai 15 nodi, che hanno consentito lo svolgimento puntuale delle due prove previste. La domenica invece, il phoen annunciato dalle previsioni meteo non è proprio apparso all’orizzonte delle Alpi, lasciando il lago sotto la nebbia, diradatasi solo nel primo pomeriggio con l’arrivo di una Breva leggera. Nella classe Standard vittoria di Pietro Nicolini della Canottieri Intra, che ha prevalso su Alessandro Castelli (C.V. Bellano) soltanto per la vittoria nell’ultima prova, essendo entrambi arrivati a pari merito con due vittorie e un secondo posto. A pari merito anche la Classe Radial, con Michele Granzo e Riccardo Urbani (entrambi dell’Orza Minore di Dervio) in testa con cinque punti ma vittoria del primo grazie al maggior numero di vittorie parziali. Peccato per Marco Dell’Oro, l’alfiere del CVT, arrivato terzo a un solo punto dal primo. Urbani però si aggiudica appunto il Trofeo CVT, assegnato al regatante che ha ottenuto il miglior punteggio in tutte le prove in relazione al numero di concorrenti della propria classe. Il Trofeo, l’opera di Sara Munari “Di treni, di sassi e di vento”. rimane esposto presso la sede del Circolo Velico Tivano e rimesso in palio l’anno successivo. Vittoria schiacciante invece nella classe 4.7, dove Maria Lo Sterzo dell’Avas di Lovere ha dominato incontrastata vincendo tutte le prove in programma, compresa quella annullata a causa del salto di una boa da parte di tutti gli equipaggi di questa classe. A pari merito dietro di lei sono arrivati William Girardi e Giovanni Della Valle, rispettivamente del Orza Minore e del Circo Velico Bellano. Premiati anche i vincitori Master “over 35” delle classi Radial e Standard, Boys under 14 della classe 4.7 e “Femminile” della classe Radial, rispettivamente Michele Granzo e Pietro Nicolini nelle prime due, Alessandro Cattaneo del CVT per la Boys e Benedetta Urbani (Circolo Velico Sarnico) nella Femminile.

Giornale di Bordo





.



.
.
.
.


 



P.IVA-02819490133
noleggio barche con istruttore per uscite al lago e al mare, scuola di vela corsi conduzione barca vela per divertimento e preparazione per le regate scuola vela lago di Lecco, corsi base e corsi avanzati barcavela, corsi regata